Dialetto - tormentone dell'estate 2009

LÔÇÖItalia ├¿ uno dei paesi pi├╣ ricchi di dialetti

{limage}aa04 dialetto2.jpg{/limage}

Dialetto ÔÇô Tormentone dellÔÇÖestate 2009
LÔÇÖItalia ├¿ uno dei paesi pi├╣ ricchi di dialetti nel mondo, quindi, non dimentichiamo che conoscere il dialetto, parlarlo abitualmente sia in casa che fuori, insegnare ai bambini a parlare in dialetto, ├¿ sinonimo di ricchezza culturale. La parlata locale ├¿ la storia ├¿ il vissuto di un popolo e fanno parte di essa i costumi, le abitudini, le tradizioni e soprattutto il linguaggio che in una piccola comunit├á sÔÇÖidentifica con lÔÇÖuso del dialetto. In dialetto ci si litiga, in dialetto tÔÇÖinnamori, tÔÇÖarrabbi, sorridi e piangi, in dialetto sogni, non usi il cervello per particolari frasi, non ti curi della grammatica perch├® quella che usi ├¿ sempre giusta.

Poi cÔÇÖ├¿ il dialetto fatto di poesia e di tanti poeti e scrittori dialettali. Il dialetto ├¿ spesso soltanto il concime del parlare pi├╣ raffinato, ma senza concime ben pochi fiori nascerebbero.
Quando per lavoro, soggiornavo nel sud-Italia per lunghi periodi, ho avuto la possibilit├á di conoscere molta gente, le loro abitudini, le loro tradizioni, ho partecipato a molte sagre paesane, che si festeggiano in pompa magna, con paramenti e luminarie per tutto il paese, fuochi dÔÇÖartificio finali e molta, molta gente in piazza.┬á CÔÇÖerano persone che facevano viaggi lunghissimi per partecipare alla loro ÔÇ£festa del paeseÔÇØ. Sicuramente sono molto pi├╣ legati alle tradizioni popolari di noi ÔÇ£settentrionÔÇØ, parlano quasi tutti il loro dialetto e ne sono orgogliosi, dovremmo prendere esempio, non solo pontificare.
Sul tema del dialetto e delle tradizioni popolari ├¿ partito un bel tormentone estivo: ÔÇ£esami agli insegnanti e dialetto nella scuolaÔÇØ. EÔÇÖ importante stabilire che il dialetto non va imposto a nessuno, ├¿ la lingua della spontaneit├á, rappresenta il nostro legame con il territorio, non pu├▓ essere un obbligo, deve essere una scelta individuale. Ma non possiamo nemmeno permetterci di perdere questo patrimonio linguistico, per questo non bisognerebbe escludere il dialetto a priori dalle scuole e semmai inserirlo nei mezzi dÔÇÖinformazione, ascoltare poesie o canzoni in dialetto pu├▓ essere un arricchimento culturale per tutti.
In questa logica sÔÇÖinserisce, meglio tardi che mai, la proposta avanzata in regione Lombardia di sostenere le emittenti radiofoniche e televisive locali per salvaguardare la tradizione dei dialetti lombardi. Daniele Belotti, presidente della VII commissione consigliare cultura sport formazione e informazione, e Stefano Galli presidente del gruppo consigliare Lega Nord, hanno inoltrato allÔÇÖufficio di Presidenza del Pirellone una richiesta di stanziamento straordinario di fondi per la messa in onda di ÔÇ£notiziari, programmi culturali, informativi, dÔÇÖintrattenimento, sportivi in lingua localeÔÇØ al fine di salvaguardare i vari dialetti lombardi.
Il ruolo che il passato e le tradizioni rivestono allÔÇÖinterno della vita dellÔÇÖindividuo si possono ben sintetizzare con unÔÇÖimmagine che ho rubato da qualche parte. Il nostro modo di esistere pu├▓ essere paragonato a quello di un bambino portato sulle spalle del padre, lÔÇÖampiezza della visione del bambino non ├¿ merito della sua altezza, bens├¼ anche dellÔÇÖaltezza di chi lo porta; nello stesso modo noi vediamo non solo in conformit├á a quello che abbiamo autonomamente imparato, ma anche su quella dellÔÇÖesperienza che ci ├¿ stata trasmessa dalle tante generazioni che ci hanno preceduto.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ecco alcuni esempi pratici per coloro che sostengono il poco uso del dialetto.

Cliccare sull'immagine per visualizzarla ingrandita.

 

{limage}AA11 personeparlano.jpg{/limage}

{limage}AA07 dialetto4.jpg{/limage}

 
 

{limage}AA09 dialetto6.jpg{/limage}

Persone che parlano e conversano solo in dialetto locale.

Romagna: Traduzione in dialetto romagnolo del Padre Nostro.

Veneto: Ostentazione della propria identità.

 

{limage}AA03 vocabolario2.jpg{/limage}

 

{limage}AA06 dialetto3.jpg{/limage}

 

{limage}AA10 vocabolario4.jpg{/limage}

S.Lorenzo e Dorsino: Vocabolario del dialetto locale. Cesena: Festa del dialetto Romagnolo.   Osimo: Vocabolario del dialetto locale.

Contatore

Visite agli articoli
1425831