r043excralL’amm.ne del comune di Dalmine sta terminando i lavori per la riqualificazione dell’edificio greppiano di piazza della libertà (ex CRAL - Circolo Ricreativo Aziendale dei Lavoratori) che si prevede ultimazione lavori entro la prossima primavera. L’edificio storico, ubicato a pochi passi dall’antenna, si presenta ora con la veste buona rifatta, bianca e rossa come i colori originali. L’edificio nasce nel 1938 per l’organizzazione del tempo libero dei dipendenti della Dalmine, ha una superficie coperta di 420 mq per un volume complessivo di 4.365 mc.

Il Dopolavoro Aziendale era dotato di uno stadio con una pista sopraelevata per gare ciclistiche, di campi di gioco, di una piscina di dimensioni olimpiche e di due campi da tennis, il tutto per le maestranze della Dalmine. La sede del Dopolavoro Aziendale Dalmine costituiva insieme alla Casa del Fascio, la serie di edifici realizzati per il centro di Dalmine dall'architetto Giovanni Greppi tra il 1936 e il 1938. Nei suoi due piani ospitava locali di riunione per i dipendenti. Il dopolavoro, intitolato alla medaglia d'oro A. Locatelli, nel dopoguerra divenne Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori (Cral). Organizzava diverse attività culturali (tra le più importanti il Premio Dalmine di fotografia in varie edizioni dal 1939 al 1964 e il Premio Dalmine di pittura dal 1953 al 1958) e sportive (gare ciclistiche, di tennis, di nuoto, ecc.), ospitate di volta in volta in proprie strutture realizzate nel villaggio industriale.
Lo spirito della riqualificazione credo sia stato, da come si vede, quello di conservare l’aspetto generale e rispettare le scelte stilistiche dell’epoca reinserendo anche la finestra circolare centrale come progettata inizialmente e modificata con l’apertura di una finestra rettangolare (Vedere la foto in calce).
All’interno i lavori sono ancora in itinere e si prevede l’ultimazione entro …la primavera. Secondo notizie all’interno troveranno spazio: al piano terra l’ufficio anagrafe, il protocollo e la sala civica, al primo e al secondo piano la nuova sede della polizia locale mentre al piano interrato troveranno posto l’archivio e un locale tecnico. Il finanziamento dei lavori viene da regione Lombardia per due milioni e più (piano Marshall) e 200 mila euro di fondi comunali. I lavori sono iniziati a settembre 2022 per ridare vita a un simbolo della città (proprietà comunale dagli anni 2000) che ultimamente aveva subito un notevole peggioramento. I lavori ora stanno procedendo all’interno con le finiture, gli impianti i serramenti e con la posa finale degli arredi. Alla fine si dovrà intervenire anche a ristrutturare la zona adiacente all’edificio riqualificandola decorosamente. Un plauso a chi si è dato da fare per realizzare i lavori.

 

         
    q288dopolavoro     r044excral
Ex CRAL di Dalmine prima della riqualificazione  

   
         
    r046excral     r047excral
Ex CRAL di Dalmine dopo la riqualificazione           

 


Dalmine, li febbraio 2024                fac/


 

Storico del vecchio CRAL di Dalmine
https://facoetti.com/index.php/socdalminetenaris/576-dopolavoro-aziendale-dalmine